I 7 principi fondamentali del design d’interni giapponese da conoscere assolutamente

scopri i 7 principi fondamentali del design d'interni giapponese da conoscere assolutamente, e trasforma la tua casa in un'oasi di armonia e bellezza.

Il design d’interni giapponese è rinomato per la sua serenità, equilibrio e minimalismo. Conoscere i 7 principi fondamentali di questo stile ti permetterà di trasformare i tuoi spazi in vere oasi di tranquillità e armonia. Scopri insieme a me i segreti di questa affascinante arte dell’interior design giapponese.

Materiali e Texture Naturali

Nel design d’interni giapponese, la scelta dei materiali gioca un ruolo cruciale, enfatizzando sempre la connessione con la natura. Elementi come il legno, la pietra e il vetro sono prevalenti e vengono utilizzati in modo da creare spazi che promuovano la pace e la tranquillità. Il legno, in particolare, è spesso presente nei pavimenti e nei soffitti, aggiungendo un tocco di calore naturale agli ambienti.

Palette di Colori Neutri

Prediligendo tonalità sobrie e terrose, il design d’interni giapponese mira a creare un ambiente rilassante dove i colori violenti sono evitati. Le pareti tendono ad essere dipinte in colori neutri come il bianco o il beige chiaro, permettendo agli elementi architettonici e ai mobili di spiccare senza distrazioni visive eccessive.

Unire Interno ed Esterno

La filosofia giapponese spesso tratta gli spazi esterni come estensioni degli interni. Grandi finestre e porte scorrevoli permettono non solo la massima entrata di luce naturale, ma anche un’integrazione visiva diretta con la natura esterna, rendendo il giardino o qualunque spazio verde all’esterno un elemento centrale dell’abitazione.

Minimizzare il Clutter

Un principio cardinale del design d’interni giapponese è la minimizzazione del disordine. L’ordine e la pulizia sono fondamentali per mantenere l’equilibrio e la serenità all’interno degli spazi domestici. Oggetti e mobili sono accuratamente selezionati per garantire che ognuno abbia un scopo e un posto ben definito.

Decorazioni Simboliche

Nel design interiore giapponese, ogni elemento decorativo è scelto con intenzione e posto in maniera strategica, spesso all’interno di nicchie o spazi riservati come il tokonoma. Questo spazio è il luogo destinato alla meditazione visiva, dove si possono esporre opere d’arte o ikebana, l’arte giapponese dell’arrangiamento floreale.

Leggi  Ti piace lo stile tradizionale nell'arredamento? O preferisci il mid-century moderno? Consigli per trovare il tuo stile personale

Mobili Semplici e Funzionali

I mobili nel design giapponese sono caratterizzati da linee pulite e semplicità. Spesso posizionati più vicini al suolo, contribuiscono a creare un senso di calma e rilassamento. La coerenza nel design è mantenuta attraverso l’uso di texture e materiali che si armonizzano con il resto dell’ambiente.

Uso di Carta WASHI e Divisori

La carta WASHI è un esempio splendido di come materiali semplici possano essere trasformati in elementi di design sofisticati. Usata per porte scorrevoli o finestre, questa carta permette di filtrare la luce in modo delicato, aggiungendo un’atmosfera di serenità agli ambienti. I divisori di ambiente, come i paraventi, sono spesso utilizzati per creare privacy senza interrompere la sensazione di apertura dello spazio.

Condividi questo:
  • Casa
  • Casa
  • I 7 principi fondamentali del design d’interni giapponese da conoscere assolutamente